Indice del forum
FAQ   Cerca   Lista utenti   Gruppi   Registrati  Profilo   Messaggi privati   Log in 

spazio alla poesia........
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 14, 15, 16
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Piazza Grande: parliamo di libri
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Iriss



Registrato: 03/04/06 18:55
Messaggi: 2476
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Ven Apr 30, 2010 10:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

mi associo all'abbraccio di destino...
_________________
You have my heart so don't hurt me....You're everything to me
Top
Profilo Invia messaggio privato
cercoeditore



Registrato: 27/11/09 16:53
Messaggi: 92
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Mag 01, 2010 8:48 am    Oggetto: Re: L'ho scitta io Rispondi citando

In questo modo hai fatto un bellissimo regalo alla tua mamma e a noi lettori!

grazie

elena


[quote="feodor"]Ciao Elena, ciao anche a te destino...
Sì l'ho scitta io.
Mi vergogno un po' a dire che in realtà è dedicata ad una persona che ora non è più tra noi.
Il pensiero mi è ancora doloroso, visto che sono ormai due settimane che non c'è più.
volevo scrivere un sonetto, volevo preparare qualcosa che fosse ispirata o ricordaasse il testo della canzone dei Dream Teather, che ricordo di aver già pubblicato; ma alla fine ho deciso di scrivere di getto e poi limare.
non ho limato affatto.
oltre che qua,l'ho stampata su di un cartoncino con la foto che tengo esclusivamente per me.

Per me è triste che i ricordi di una persona possano perdersi "come lacrime nella pioggia".
Purtroppo questa volta ho notato che il dolore è ancora più grande, visto che questa persona era mia madre....
Feodor[/quote]
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
destino



Registrato: 28/01/06 20:04
Messaggi: 743

MessaggioInviato: Sab Mag 01, 2010 3:32 pm    Oggetto: Re: L'ho scitta io Rispondi citando

cercoeditore ha scritto:
In questo modo hai fatto un bellissimo regalo alla tua mamma e a noi lettori!

grazie



Concordo in pieno con Elena..
_________________
Sarei contento solo se il mio corpo fosse la mia anima...
Così tutti i venti, tutti i soli e tutte le piogge
sarebbero da me sentiti nell'unico modo che vorrei...
Top
Profilo Invia messaggio privato
cercoeditore



Registrato: 27/11/09 16:53
Messaggi: 92
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Dom Mag 30, 2010 12:39 pm    Oggetto: brevi versi sulla guerra Rispondi citando

"Cosa succede qui, che succede?
Tu che dài quegli ordini come trovi il sonno?

Chi vive qui è punito da due parti,
dall'esercito come dai banditi. Ma perché?

Alcuni qui fanno di tutto per la libertà.
E altri per imporre il loro volere con la forza.

E ancora lanciano bombe..."

la poesia è di Viktorija Aleksandrovna Jura ed è riportata nelle memorie di viaggio nella Cecenia in guerra di Anna Politkovskaja.

L'ho trovata semplice ma molto toccante soprattutto nei primi due versi.

Ciao
Elena
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
destino



Registrato: 28/01/06 20:04
Messaggi: 743

MessaggioInviato: Gio Giu 03, 2010 7:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione, poche parole intense che raccontano un mondo...
Cool
_________________
Sarei contento solo se il mio corpo fosse la mia anima...
Così tutti i venti, tutti i soli e tutte le piogge
sarebbero da me sentiti nell'unico modo che vorrei...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Iriss



Registrato: 03/04/06 18:55
Messaggi: 2476
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Ven Lug 02, 2010 6:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

E oggi mi fanno compagnia queste parole...

Non avere paura di quello che diranno
quando tornerai fra loro
delle facce che faranno
delle risate scomposte
o delle frasi dette a metà

ieri siamo stati bene
non c'è nient'altro da dire

in questa vita che corre veloce
non c'è senso per tutto
o non sono abbastanza lucido
per trovarne uno e fartene dono
posso solo lasciarti il ricordo
di qualche parola sussurrata

oggi siamo stati bene
non c'è nient'altro da dire




Fiorenero72
_________________
You have my heart so don't hurt me....You're everything to me
Top
Profilo Invia messaggio privato
destino



Registrato: 28/01/06 20:04
Messaggi: 743

MessaggioInviato: Lun Set 20, 2010 6:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho dormito con te tutta la notte

Tutta la notte ho dormito con te, vicino al mare, nell'isola.
Eri selvaggia e dolce tra il piacere e il sonno, tra il fuoco e l'acqua.
Forse assai tardi i nostri sogni si unirono, nell'alto o nel profondo,
in alto come rami che muove uno stesso vento,
in basso come rosse radici che si toccano.
Forse il tuo sogno si separò dal mio e per il mare oscuro
mi cercava come prima, quando ancora non esistevi,
quando senza scorgerti navigai al tuo fianco
e i tuoi occhi cercavano ciò che ora
- pane, vino, amore e collera -
ti dò a mani piene, perchè tu sei la coppa che attendeva i doni della mia vita.
Ho dormito con te, tutta la notte, mentre coi vivi e coi morti,
e svegliandomi d'improvviso in mezzo all'ombra
il mio braccio circondava la tua cintura.
Nè la notte nè il sonno poterono separarci.
Ho dormito con te e svegliandomi la tua bocca uscita dal sonno
mi diede il sapore di terra, d'acqua marina, di alghe, del fondo della tua vita,
e ricevvetti il tuo bacio bagnato dall'aurora,
come se mi giungesse dal mare che ci circonda.

(Pablo Neruda)

http://www.youtube.com/watch?v=x1CYWTIfLkA&feature=player_embedded

Ascoltatela se vi va..
_________________
Sarei contento solo se il mio corpo fosse la mia anima...
Così tutti i venti, tutti i soli e tutte le piogge
sarebbero da me sentiti nell'unico modo che vorrei...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Iriss



Registrato: 03/04/06 18:55
Messaggi: 2476
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Mar Set 21, 2010 4:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

... posso solo ringraziarti per questi versi destino... sai già quanto amo Neruda Smile
_________________
You have my heart so don't hurt me....You're everything to me
Top
Profilo Invia messaggio privato
Iriss



Registrato: 03/04/06 18:55
Messaggi: 2476
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Gio Set 23, 2010 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sto leggendo a piccoli sorsi La voce a te dovuta, di Pedro Salinas. Eccovene un assaggio...


A te si giunge solo
attraverso di te. Ti aspetto.

Io certo so dove sono,
la mia città, la mia strada, il nome
con cui tutti mi chiamano.
Ma non so dove sono stato
con te.
Lì mi hai portato tu.

Come
potevo imparare il cammino
se non guardavo altro
che te,
se il cammino erano i tuoi passi,
e il suo termine
l'istante in cui ti fermasti?
Cosa ancora poteva esserci
oltre a te offerta, che mi guardavi?

Ma ora,
quale esilio, che assenza
essere dove si è!
Aspetto, passano i treni,
il caso, gli sguardi.
Mi condurrebbero forse
dove mai sono stato.
Ma io non voglio i cieli nuovi.
Voglio stare dove sono già stato.
Con te, tornare.
Quale immensa novità
tornare ancora,
ripetere, mai uguale,
quello stupore infinito!

E finchè tu non verrai
io rimarrò alle soglie
dei voli, dei sogni,
delle scie, immobile.
Perché so che là dove sono stato
né ali, né ruote, né vele
conducono.
Hanno tutte smarrito il cammino.
Perché so che là dove sono stato
si giunge solo
con te, attraverso di te.



Pedro Salinas- La voce a te dovuta

_________________
You have my heart so don't hurt me....You're everything to me
Top
Profilo Invia messaggio privato
cercoeditore



Registrato: 27/11/09 16:53
Messaggi: 92
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Ven Set 24, 2010 8:39 pm    Oggetto: sentimenti Rispondi citando

colgo l'occasione per riportare due poesie di poeti che a me piacciono

Il prologo de "Il flauto di vertebre" di Vladimir V. Majakovsij

"A voi tutte,
che siete piaciute o piacete,
che conservate icone nell'antro dell'anima,
come coppa di vino in un brindisi,
levo il cranio ricolmo di canti.

Sempre più spesso mi chiedo
se non sia meglio mettere il punto
d'un proiettile alla mia sorte.
Oggi darò,
in ogni caso,
un concerto d'addio.

Memoria!
Raduna nella sala del cervello
le schiere inesauribili delle amate.
Da un occhio all'altro effondi il sorriso.
D'antiche nozze travesti la notte.
Di corpo in corpo effonde la gioia.
Che nessuno dimentichi una simile notte.
Oggi io suonerò il flauto
sulla mia colonna vertebrale."

l'altra è di un giovane poeta contemporaneo

a Elisa di Tommaso Milani da "Littera carnea", Il Filo

"il profumo è una mano che stringe il silenzio

sulla mia si posa

come un ricordo
come un tremore
come un'immagine

che si perde e si compone sulle labbra
con il sapore di una sintesi

l e n t a m e n t e...

come una luce
come un calore
come un sussurro

di un'emozione che ascolta ogni abbandono"

Per carità è solo poesia

ciao
Elena Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
cercoeditore



Registrato: 27/11/09 16:53
Messaggi: 92
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mar Nov 30, 2010 9:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho scoperto una cosa: molta gente ha paura della poesia!

ciao
Elena Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
destino



Registrato: 28/01/06 20:04
Messaggi: 743

MessaggioInviato: Mer Dic 01, 2010 3:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Belle entrambe le poesie.. Grazie Elena Wink
Io so di gente che legge una poesia come se leggesse un'Ave Maria.. Ma cosa intendi per gente che ha paura?
Cool
_________________
Sarei contento solo se il mio corpo fosse la mia anima...
Così tutti i venti, tutti i soli e tutte le piogge
sarebbero da me sentiti nell'unico modo che vorrei...
Top
Profilo Invia messaggio privato
cercoeditore



Registrato: 27/11/09 16:53
Messaggi: 92
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mer Dic 01, 2010 6:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Guarda per far fare una risata a chi piace scrivere poesie e lo fa senza farsi tanti problemi ci metto questi versi scioltissimi!

"Che paura la poesia
mamma mia!!!
Quei poeti maledetti
usando quel linguaggio
quando meno te l'aspetti
ti fanno grande oltraggio!"

Questo pensa l'ignorante
che di arte non sa niente
e condanna! Arrogante
chi di mente è assai sapiente!

La poesia che poveretta
segue il ritmo dei pensieri
mò la mettono in provetta
come fossero prelievi!

E' un mio scherzetto! In realtà il discorso è più profondo basti pensare a due grandi poeti come Vladimir Majakovskij morto suicida giovanissimo e Alda Merini che per i suoi versi subì l'ospedale psichiatrico.

Ciao
Elena Smile


L'ultima modifica di cercoeditore il Mer Dic 01, 2010 10:48 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
destino



Registrato: 28/01/06 20:04
Messaggi: 743

MessaggioInviato: Mer Dic 01, 2010 8:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Capisco.. capisco.. Hai proprio ragione! Wink
Cool
_________________
Sarei contento solo se il mio corpo fosse la mia anima...
Così tutti i venti, tutti i soli e tutte le piogge
sarebbero da me sentiti nell'unico modo che vorrei...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Iriss



Registrato: 03/04/06 18:55
Messaggi: 2476
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Gio Mar 17, 2011 7:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

La poesia


Accadde in quell'età... La poesia
venne a cercarmi. Non so da dove
sia uscita, da inverno o fiume.
Non so come né quando,
no, non erano voci, non erano
parole né silenzio,
ma da una strada mi chiamava,
dai rami della notte,
bruscamente fra gli altri,
fra violente fiamme
o ritornando solo,
era lì senza volto
e mi toccava.

Non sapevo che dire, la mia bocca
non sapeva nominare,
i miei occhi erano ciechi,
e qualcosa batteva nel mio cuore,
febbre o ali perdute,
e mi feci da solo,
decifrando
quella bruciatura,
e scrissi la prima riga incerta,
vaga, senza corpo, pura
sciocchezza,
pura saggezza
di chi non sa nulla,
e vidi all'improvviso
il cielo
sgranato
e aperto,
pianeti,
piantagioni palpitanti,
ombra ferita,
crivellata
da frecce, fuoco e fiori,
la notte travolgente, l'universo.

Ed io, minimo essere,
ebbro del grande vuoto
costellato,
a somiglianza, a immagine
del mistero,
mi sentii parte pura
dell'abisso,
ruotai con le stelle,
il mio cuore si sparpagliò nel vento.


Pablo Neruda
_________________
You have my heart so don't hurt me....You're everything to me
Top
Profilo Invia messaggio privato
destino



Registrato: 28/01/06 20:04
Messaggi: 743

MessaggioInviato: Ven Mar 18, 2011 7:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Neruda è sempre incantevole..
Grazie Iriss!!!
Cool Very Happy
_________________
Sarei contento solo se il mio corpo fosse la mia anima...
Così tutti i venti, tutti i soli e tutte le piogge
sarebbero da me sentiti nell'unico modo che vorrei...
Top
Profilo Invia messaggio privato
cercoeditore



Registrato: 27/11/09 16:53
Messaggi: 92
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 4:16 pm    Oggetto: La guerra Rispondi citando

Anche se son bambina
so come si viveva
in tempo di guerra.

Fra gli spari
nessuno sopravviveva,
uomini cadevano per terra.

Un colpo di pistola
un uomo in meno.

Anche se son bambina
so com'è brutta la guerra.

Non più spari uomini
ma soltanto un po' di amore.

(Avevo 9 anni quando scrissi questa riflessione era il 22 aprile del 1976 e la scuola mi dette un premio)

Che tristezza

Elena
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Iriss



Registrato: 03/04/06 18:55
Messaggi: 2476
Residenza: Sicilia

MessaggioInviato: Sab Mar 19, 2011 4:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie per aver condiviso i tuoi versi con noi Smile
_________________
You have my heart so don't hurt me....You're everything to me
Top
Profilo Invia messaggio privato
destino



Registrato: 28/01/06 20:04
Messaggi: 743

MessaggioInviato: Ven Apr 08, 2011 5:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Grazie anche da parte mia!!! Wink
Cool
_________________
Sarei contento solo se il mio corpo fosse la mia anima...
Così tutti i venti, tutti i soli e tutte le piogge
sarebbero da me sentiti nell'unico modo che vorrei...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Piazza Grande: parliamo di libri Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 14, 15, 16
Pagina 16 di 16

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group phpbb.it